mercoledì, luglio 12, 2006

Normative, danni prima del passaggio in Parlamento

Sulla scia delle nuove normative si contano già danni consistenti per le società immobiliari (in queste società ci lavorano persone, ci sono collaboratori, ci sono risparmiatori);
si stima che, in poche ore, le 15 maggiori società immobiliari e il cui business è legato ai leasing abbiano bruciato in borsa 1,4 miliardi di euro;
tanto che sono previste audizioni in commissione al Senato con i soggetti delle categorie coinvolte.
Farle prima no? L'incompetenza......

Tra i punti più penalizzanti quello legato alla sostituzione dell’Iva detraibile con un’imposta di registro non recuperabile del 7%.
Oggi è uscito un articolo su Finanza & Mercati che dà per certi dei cambiamenti nel decreto sugli immobili: Vincenzo Visco, l’eminenza grigia del decreto sembra che abbia cambiato idea (chiedere prima? L'incompetenza...)
La notizia vaga quasi quanto il decreto ha però già restituito in borsa un certo sprint agli immobiliari che stanno incassando in apertura rialzi anche notevoli.

UN GRAZIE AL GOVERNO PER L'INSTABILITA'

Fra i motivi che spingerebbero a rimettere mano al testo ci sarebbe una erronea valutazione del rapporto fra gli introiti fiscali e gli effetti della prossima legge sul mercato immobiliare (incompetenza?Svista?)

Come è immaginabile che dei ministeri non si rendano conto degli effetti di una normativa che propongono? Come è possibile che la Consob chieda alle banche dei lumi su una legge che non è ancora chiara in diversi punti molto importanti?

Italease, la più esposta al nuovo decreto, che ha dichiarato possibili danni per 1,4 miliardi di euro ma ha confermato gli obiettivi del piano industriale.

Stabilità, Certezza, Competenza......
per ora il governo ha dimostrato competenza soli in
....CLIKKA QUI....

4 Comments:

Anonymous Fritz said...

prima cosa ...ti ringrazio per avermi "citato"....seconda cosa....se vuoi meglio informarti della cosa ,sembra che l'IVA sui dolciumi....N.....a e affini è passata dal 10 al 20%...questo "governo serio" se la prende coi nostri figli\bambini...che ,poverini,qualche volta vogliono mangiarsi qualche cioccolatino.....capisco tutto,ma prendersela coi più piccoli......bravo "governo serio"....bye Fritz

11:52 PM  
Blogger FulviaLeopardi said...

per carità, resto della mia idea che non aver votato (per cause indipendenti dalla mia volontà) sia stata la cosa migliore

9:30 AM  
Anonymous nynoblog said...

Non conosco le questioni di cui parli, in questi giorni ho avuto altro per la testa... Ma simili castronerie non sono certo una novità... Quanodo si preferisce spartire le potrone, anziché assegnarle a persone competenti, questi sono i risultati. E non è una prerogativa del centrosinistra.

Bisogna dire che invece il decreto Bersani sia di tutt'altro valore. Ancorché limitato a pochi ambiti e probabilmente bisognoso di correttivi, rappresenta un orientamento chiaro in politica economica che mi sento di condividere.

Meno male, tra aumenti di spesa pubblica, "spoil system" e amnistie, forse c'é ancora qualcosa di buono...

10:37 AM  
Blogger extravergine di Prodi said...

Bisogna dire che invece il decreto Bersani sia di tutt'altro valore.
Questo è proprio parte del decreto, riguarda la parte del "pacchetto Visco" (viceministro delle Finanze)
Dietro a un decreto, una riforma, non c'è mai una sola persona (per esempio della "riforma calderoli" per me lui ha messo solo la firma, per ovvi motivi :-D)

Comunque Bersani e Co. hanno già fatto passo indietro con inchino, anche se il tutto è molto generico, a spanne e non specificato (come il decreto)

Oggi ne parla tra gli altri edilone
http://www.edilone.it/attualita/index.php?page=details&id=200

e la Repubblica
http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/economia/decreto-immobili/decreto-immobili/decreto-immobili.html

L'idea e i principi erano buoni, punire le speculazioni,
peccato che per incompetenza ci abbiano rimesso persone anche oneste
e ha fatto prendere un bello spavento.
Fa ridere la home page del sito di Visco
www.vincenzovisco.it
con lo slogan: Competenza,Impegno,Risultati.
Forse ci vorrebbe un po' più di umiltà e di calma.

Aspettiamo di vedere come saranno queste modifiche....

11:52 AM  

Posta un commento

<< Home