mercoledì, maggio 17, 2006

Il Papa? Sbaglia!

L'apertura mentale di Bertinotti e della sinistra come al solito si dimostra IMMENSA:
chi non la pensa come loro semplicemente sbaglia, ma nulla di grave, sbaglia solo perchè non capisce!
Se capisse la penserebbe come la sinistra!
Ah Beh! Allora siamo a posto...........
A me pare che a non capire siano altri,
ci vuole tutta a dire al Papa che sbaglia e sbaglia perchè non capisce..... il Papa....il Papa Teologo non capisce, mentre Luxuria sì......... bene!

Il Papa ha detto che non condivide il fatto che chi
non RICONOSCE i valori della famiglia
non ha diritto di pretenderne i diritti.
Grazie, e cosa altro ci si doveva aspettare dal Papa???
Anche se il Papa trovasse giusto riconoscere alcuni diritti alle coppie di fatto secondo Bertinotti potrebbe andare a gridarlo ai quattro venti???

Da ilTempo.it
Bertinotti critica Benedetto XVI: «Non è preoccupato per la famiglia ma per la modernizzazione»
IL PAPA sbaglia. Il Pontefice ha posizioni «restauratrici»
«La reazione del Pontefice è sbagliata perchè restauratrice, non vede che le unioni di fatto sono un arricchimento di quei valori che il Papa teme che la modernizzazione possa distruggere. Dovrebbe essere invece attento a questi valori»

Poi dice di avere rispetto per le opinioni del Papa: quando io ho rispetto per le opinioni di qualcuno non gli dico che sbaglia e sbaglia perchè non capisce, ma cerco di capire perchè la pensa diversamente da me lasciando aperta la possibilità che forse sono io a sbagliare, totalmente o in parte.
Con la sinistra non c'è mai confronto,
se la pensi diversamente sbagli
anche se sei il Papa.

10 Comments:

Blogger FulviaLeopardi said...

Spiacente, ma ti stai sbagliando ;)

9:12 AM  
Blogger extravergine di Prodi said...

:?
in che senso?
Premetto che non ho visto la puntata di Porta a Porta dove bertinotti è intervenuto,
ma dai giornali ho capito che Bertinotti rimprovera il Papa di sbagliare perchè non capisce....
non mi sembra una bella cosa da dire,
specialmente perchè dal Papa non si può pretendere posizioni diverse.
Io non sono una cattolica
e personalmente credo che qualcosa per le "coppie di fatto" debba essere fatto,
ma non condivido l'atteggiamento di Bertinotti;
apprezzerei invece il fatto che il Papa si è espresso dopo le elezioni e non prima.

P.S. Leggendo i giornali di oggi,
mi sembra che l'uscita di Bertinotti
non sia stata presa bene.....

12:17 PM  
Anonymous Anonimo said...

Scrivi: "se la pensi diversamente sbagli anche se sei il Papa". Il Papa è una persona come tante altre e sinceramente non capisco perché le sue parole dovrebbero contare più delle mie. In ogni caso, Bertinotti mi trova d'accordo: il Papa non condivide le coppie di fatto, mi sta bene, ma pretende che la legge della (teoricamente) laica Italia neghi ogni diritto a tali coppie. Il Papa è il capo dei cattolici, dunque dovrebbe limitarsi a rivolgersi ai cattolici affinché preferiscano il matrimonio alla convivenza. Invece no, pretende che tutti gli italiani preferiscano il matrimonio alla convivenza. Dimmi tu se ti pare corretto.

Ultima cosa: in questo blog ho trovato passaggi davvero tristi. Attacchi un governo sulla base di osservazioni soggettive invece che sulla base di fatti. Accusi Prodi di essere protettore politico di Anna Maria Franzoni sulla base di una semplice omonimia (quanti Franzoni ci sono in Italia?). Sei liberissima di scrivere quello che vuoi, ovviamente, solo se vuoi che qualcuno ti dia retta il mio consiglio è di badare alla sostanza.

Cristian

1:41 PM  
Blogger extravergine di Prodi said...

"se la pensi diversamente sbagli anche se sei il Papa". Il Papa è una persona come tante altre e sinceramente non capisco perché le sue parole dovrebbero contare più delle mie.

Sinceramente il Papa non mi sembra una persona normale,
è rappresentate di una religione e di un Dio in terra (se ricordo bene dal catechismo OBBLIGATO che ho dovuto subire)
inoltre studi e vita
ne fanno una persona estrememente dotta ed acculturata
tanto da esser definito il primo Papa Teologo.

E comunque se rileggi il post,
mi riferivo al fatto che Bertinotti
non prende nemmeno in considerazione le opinioni del Papa
dicendo che sbaglia
perchè non capisce.
Semplicemente se non la pensi come Bertinotti, sbagli, Punto!

Dici:
"il Papa non condivide le coppie di fatto, mi sta bene,"
ecco, Bertinotti non la pensa come te, lui dice che il Papa sbaglia!
Che dovrebbe dire che è giusto riconoscere le coppie omosessuali.

Il Papa si è rivolto ai cattolici, non è colpa sua se la maggior parte degli italiani e dei politici è cattolica,
ripeto bertinotti pretende che la Chiesa riconosca le coppie omosessuali o di fatto.

E' giusto che un cattolico sappia che i PACS vanno contro la sua religione? Allora il Papa potrà dirlo?

P.S.
Io non ho accusato nessuno,
quello sulla franzoni è solo un passaggio di un post e tra le altre cose ho scritto che è solo una voce e ho chiesto se qualcuno sa qualcosa di certo di dirmelo.

"Attacchi un governo sulla base di osservazioni soggettive invece che sulla base di fatti"
Non sono una giornalista, è un blog personale è normale che sia soggettivo, ma mi pare che le mie opinioni soggettive siano su quello che sta facendo il governo, non è colpa mia se per ora ha fatto poco di concreto ;-)

2:05 PM  
Anonymous Anonimo said...

Come dici, il papa è rappresentante di una religione e di dio (permettimi la lettera minuscola, da buon ateo ;P) in terra. Ha studiato teologia e via discorrendo. La sua opinione va considerata e valutata, sicuramente. Bertinotti questo presumo l'abbia fatto (impossibile che non si sia posto il problema prima di arrivare alle sue convinzioni attuali). Ti espongo ora il ragionamento che, penso, porta Bertinotti a dire che "il papa sbaglia".

Premessa: in uno stato laico è lecito tutto ciò che non arreca danno ad altri membri della società, spero ne converrai. Specifico laico perchè uno stato teocratico, invece, permette solo ciò che non si discosta dai principi religiosi. Una coppia di fatto è, a fini pratici, identica a una coppia di fatto. Due persone si amano (dovrebbero amarsi), convivono, collaborano e, eventualmente, costruiscono una famiglia. La società non è assolutamente scalfita da una simile scelta di vita. Secondo il papa, lo stato italiano dovrebbe mantenere le discriminazioni esistenti tra le due realtà. In caso di decesso, il coniuge ha diritto a eredità e quant'altro, il convivente no. In caso di malattina, il coniuge ha voce in capitolo sul da farsi, il convivente no. E così via. Per quale motivo questo? Le coppie di fatto esistono, sono una realtà già presente sul territorio, perchè non garantire loro certi diritti fondamentali per una vita serena? Perchè dio non vuole? Perchè è contro la morale cattolica? Ma la morale cattolica è per i cattolici, in Italia esistono anche i non cattolici. Di questo bisogna tenere conto sicuramente, ma il papa non vuole assolutamente e continua a insistere. Una regolarizzazione delle coppie di fatto non nega ai cattolici di sposarsi. Una non regolarizzazione delle coppie di fatto nega il diritto di scegliere cosa fare della propria vita. È il papa che non tiene conto delle opinioni altrui, ecco perchè lui sbaglia! Se Bertinotti dice una puttanata, chiunque è libero di poter dire che sbaglia. Se il papa dice una (una?) puttanata, perchè nessuno può dire che sbaglia? Tu stessa accusi Bertinotti di sbagliare, perchè lui non può fare altrettanto con il papa?

Tu dici che il governo non ha ancora fatto nulla di serio (maledetta burocrazia, come se il voto di fiducia fosse utile a qualcosa), allora aspetta a giudicare invece di attaccarti alle piccolezze. E poi dov'eri quando la destra governava? Lì c'era molto da dire. Ora aspettiamo di giudicare. ;)

2:42 PM  
Anonymous Anonimo said...

Una coppia di fatto è, a fini pratici, identica a una coppia di fatto.

Ovviamente il secondo termine di paragone è una coppia sposata :P

2:44 PM  
Anonymous Anonimo said...

Tratto da Repubblica, relativamente ai PaCS:

"Quello che colpisce è lo sforzo sovrumano di cercare argomenti per difendere posizioni indifendibili, almeno dal punto di vista cattolico". L'Osservatore Romano scende in campo per criticare il ministro della Famiglia, Rosi Bindi.

Quell'"almeno dal punto di vista cattolico" è più che mai esplicativo: si rendono conto del fatto che la loro posizione non è difendibile con argomentazioni non religiose, ma allo stesso tempo non vogliono perdere nel dibattito pubblico. Con questo concludo in attesa di una tua risposta ;).

Cristian

3:12 PM  
Blogger extravergine di Prodi said...

Guarda,
il post non è pro o contro PACS,
io non sono cattolica e
trovo sacrosanto (per rimanere in tema :-D) riconoscere dei diritti alle coppie di fatto

Critico l'atteggiamento di Bertinotti,
non si limita a dire che il Papa SBAGLIA,
ma che sbaglia perchè poverino NON CAPISCE.
Si mette al di sopra del Papa con una certa arroganza.
Poteva dire semplicemente che la pensa diversamente,
spiegare perchè la pensa diversamente ecc;
invece mettendosi sul suo piedistallo rosso ha liquidato il Papa (che rappresenta milioni di persone nel mondo)
indiscussa autorità mondiale,
con un semplice:
SBAGLIA PERCHE' NON CAPISCE.

P.S.
"E poi dov'eri quando la destra governava? "
E' il mio primo blog, ma se aspettate ancora 6 mesi circa aprirò un blog sul governo di centrodx ;-)
Parlerò male anche di loro, non esiste politico in Italia che mi vada bene :-P

3:14 PM  
Anonymous Anonimo said...

Quindi non sei nemmeno di destra, teoricamente... Posso chiederti per chi hai votato? :P

(secondo me durerà, con tutta la fatica che hanno fatto a guadagnarsi il potere è difficile che non scendano a compromessi per mantenerlo!)

3:26 PM  
Anonymous Anonimo said...

(ah, e se sono sceso nei dettagli della questione pacs è solo per evidenziare che il papa non ha i titoli per intervenire sulla legislatura in materia... l'arroganza bertinottiana può anche esserci stata, ma la ragione secondo me è comunque dalla sua parte! e poi, seriamente, cosa può capire della società moderna uno che vive da decenni in vaticano in mezzo a cardinali e crocifissi d'oro?)

3:30 PM  

Posta un commento

<< Home